Il press tour per promuovere il turismo “slow” a Jesolo e nella laguna nord di Venezia ospita due straordinari musicisti.

Sabato 17 settembre torna la seconda edizione di “Lagoon Sunsets”, l’evento innovativo e sperimentale promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune di Jesolo in collaborazione con l’agenzia Phil Fresh e diretto da Daniele Marcassa, Mario Maffucci e Giuliano Vantaggi, che si pone l’obiettivo di far vivere un’esperienza suggestiva e irripetibile ad un gruppo selezionato di giornalisti, blogger e rappresentanti delle istituzioni.

Un’esperienza di grande suggestione ed intensità che aiuta a capire perché Venezia sia unica al mondo, non tanto perché scrigno di grandi tesori d’arte, quanto per la sua straordinaria e fantascientifica piattaforma sull’acqua, patrimonio Unesco dell’Umanità.
Un impianto che si estende al di là dei suoi mitici canali, in un’area misteriosa dalla quale proviene il primo insediamento che, dai confini della città e dalle sue isole (non meno belle), bagna gran parte dell’entroterra di Jesolo e di qualche altro comune.

lagoon-sunsets-mazzorbo-tramontoLa prima edizione di Lagoon Sunsets dello scorso anno ha visto il tramonto nell’isola di Mazzorbo, colorato dalle straordinarie note di Enrico Rava e Francesco Diodati. Di quella emozionante giornata è stato prodotto un docufilm intitolato “Il brivido del mondo”.

Questa seconda edizione rappresenta quindi la sperimentazione di una nuova e originale offerta turistica di grande fascino e suggestione, che unirà paesaggio, storia, cultura ed enogastronomia attraverso l’incantevole laguna nord di Venezia e terminerà nella splendida isola di Torcello.

La partenza avverrà dal Lido di Jesolo e, dopo un brindisi di accoglienza all’agriturismo “La Barena” a Lio Maggiore, gli ospiti si imbarcheranno per il tour in laguna – sulle note della fisarmonica di Paolo Forte – e arriveranno a Torcello, una delle più importanti isole della laguna di Venezia e uno dei più antichi insediamenti che diedero vita alla Serenissima. 
Sebbene oggi sia abitata da pochi residenti, Torcello conserva un inestimabile patrimonio archeologico e artistico che ne fanno una meta turistica molto frequentata e apprezzata.

Alle luci del tramonto, nello straordinario parco di Villa 600, l’evento si chiuderà con una degustazione di prodotti tipici lagunari e, soprattutto, con l’esibizione di un duo jazz di caratura mondiale: Rita Marcotulli e Andy Sheppard, rispettivamente pianoforte e sassofono.

rita-marcotulliRita Marcotulli, nata a Roma nel 1959, dopo aver iniziato la carriera negli anni Settanta ha collaborato con artisti di fama internazionale quali Chet Baker, Jon Christensen, Palle Danielsson, Peter Erskine, Steve Grossman, Joe Henderson, Helène La Barrière, Joe Lovano, Charlie Mariano, Marilyn Mazur, Pat Metheny, Enrico Rava, Pino Daniele e molti altri.
Nel 1987 viene votata Miglior nuovo talento attraverso un sondaggio della rivista Musica Jazz.
Più recentemente ha curato la realizzazione della colonna sonora del film “Basilicata coast to coast”.
Mentre nel febbraio 2013 è stata membro della giuria di qualità alla 63ª edizione del Festival di Sanremo, condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

andy-sheppardIl sassofonista inglese Andy Sheppard, nato nel 1957, ha vinto più volte il British Jazz Award e ha lavorato con artisti come Gil Evans, Carla Bley, George Russell, Steve Swallow e Paolo Fresu.
Ispirato dall’ascolto di John Coltrane decide di a 19 anni di diventare musicista jazz. Entra nel quartetto Sphere alla fine degli anni ’70. Negli anni ’80 iniziò a farsi conoscere nei pub inglesi ed europei, iniziando a frequentare improvvisatori come Keith Tippett. Sempre rimanendo con gli Sphere iniziò a suonare a Parigi, col gruppo francese Lumière e gli Urban Sax. Il successo arrivò a metà degli anni ’80 con la pubblicazione dell’album omonimo che gli valse il premio “Best Newcomer” al British Jazz Awards del 1987, seguito dal premio “Best Instrumentalist Award” nel 1988.