Lo svelamento del Sand Nativity in Piazza San Pietro è stato un evento di portata mondiale.

Il sogno della città di Jesolo si è avverato. Dopo un intenso e complesso lavoro preparatorio che ha visto il trasporto di oltre 700 tonnellate di sabbia da Jesolo a Roma, lo scorso 7 dicembre è stato svelato in Piazza San Pietro il monumentale Sand Nativity, il presepe di 15 metri di lunghezza, 5 di altezza e 6 di profondità, realizzato con la sabbia proveniente dalla località balneare veneta.

Un risultato eccezionale, che ha coinvolto ed emozionato migliaia di persone accorse a Roma e milioni di fedeli e curiosi in tutto il mondo, fortemente voluto dal Sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, dall’Assessore al Turismo, Flavia Pastò, e dal project manager, Massimo Ambrosin, coadiuvati da tutto lo staff del Comune di Jesolo, oltre che dalla nostra agenzia Phil Fresh per la gestione della comunicazione.

Un progetto ambizioso che ha visto la proficua collaborazione del Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, che nel corso della cerimonia di inaugurazione ha messo in relazione la scultura di sabbia con l’esistenza cristiana, e che ha ricevuto il sentito ringraziamento di Papa Francesco durante l’udienza privata con le delegazioni di Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Il Presepe di Sabbia resterà esposto al pubblico in tutta la sua magnificenza per tutto il periodo delle festività natalizie e fino all’Epifania.

La realizzazione del Sand Nativity in Piazza San Pietro a Roma ha ricevuto una straordinaria copertura mediatica in tutto il mondo, con decine di testate italiane e internazionali che hanno raccontato sia le fasi preparatorie della scultura, sia i momenti salienti dell’inaugurazione, raggiungendo un pubblico di milioni di persone in tutto il pianeta attraverso i giornali, la radio, la TV e i social media, in particolare Facebook e Instagram.

Celebrare il Santo Natale realizzando il Presepe di Sabbia nel cuore della cristianità ha richiesto uno sforzo organizzativo imponente, che ha portato la città di Jesolo a farsi conoscere e apprezzare in tutto il mondo.
Dopo essere stato visitato negli ultimi quindici anni da migliaia di persone nell’allestimento in piazza Marconi a Jesolo, infatti, gli organizzatori sono riusciti nell’impresa di coronare il loro sogno portando il Presepe in Piazza San Pietro e ora Jesolo è riconosciuta come una capitale mondiale delle sculture di sabbia.

Per ulteriori informazioni: www.jesolosandnativity.it

Call Now Button